lunedì 2 settembre 2013

Fare personal branding è differenziarsi dagli altri


I brand nascono dall'esperienza e rispecchiano la fiducia. Le marche sono un insieme di consapevolezza, fiducia, reputazione e percezione.

Un brand è l'insieme di impressioni, pensieri e riconoscimenti, positivi e negativi, che le persone, nel target di riferimento scelto, associano ad una azienda, un prodotto o un servizio.



Le percezioni sono verbi, come le personalità.




Il personal brand permette alle persone di differenziarsi tra di loro coerentemente rispetto alla loro specifica proposizione di valore.




Nel personal brand la consapevolezza è definita da chi tu sei, la fiducia viene costruita dalle tue credenziali e dalle tue esperienze, la reputazione dai tuoi risultati e la percezione dai tuoi interessi personali.

Le marche sono verbi. Tu sei un brand. Le persone ti conoscono dai verbi. Se invece tu sei definito da un sostantivo hai bisogno di fare qualcosa per cambiare questa percezione. 





Ciò che fai è importante, come lo fai è rilevante, ma il perchè lo fai è decisivo e può fare la differenza.

Fare personal branding non è fare auto-promozione ma differenziarsi dagli altri.

Non è importante quante persone ti conoscono, ma come loro ti (ri)conoscono.

Una guida ricca di spunti utili ed interessanti in questa bella presentazione. 







Che cosa mi distingue? Per cosa sono conosciuto o riconosciuto?



Related Posts with Thumbnails