giovedì 15 luglio 2010

Il piano di comunicazione in estrema sintesi



Il piano di comunicazione è uno strumento utile per definire, programmare e gestire le attività di comunicazione di un’organizzazione e di una azienda in un certo arco temporale, normalmente un anno.

Normalmente un piano di comunicazione è costituito da 8 fasi:
1. L'Analisi dello scenario
2. La definizione degli obiettivi di comunicazione
3. La segmentazione e la scelta dei pubblici di riferimento
4. La scelta della strategia
5. La scelta dei contenuti
6. La scelta delle attività e degli strumenti
7. La misurazione dei risultati
8. Il Budget a disposizione e il Timing delle attività.

Una esercitazione, che utilizzo spesso in aula per introdurre il piano di comunicazione per una piccola impresa o per una micro attività, consiste nel rispondere progressivamente ad una serie di domande.

La tecnica delle 5W (who, what, when, where, why) aiuta a porre le giuste domande per approcciare alla comunicazione sia dal punto di vista dell’impresa sia da quello, molto più importante, dell’interlocutore.
Infine 3 How per pianificare le attività, misurarle ed implementarle.

Con le 5W:
1. Con chi dovrei/potrei parlare? Chi è più interessato?
2. Che cosa dovrei dirgli? Che cosa gli interessa sapere?
3. Quando dovrei parlarci? Quando è disponibile ad ascoltarmi?
4. Dove potrei parlargli? Dove è più facilmente raggiungibile?
5. Perche ci devo parlare? Perchè dovrebbe ascoltarmi?

Con le 3H:
a. Come programmo le attività?
b. Come misuro e valuto i risultati?
c. Come sviluppo le relazioni?

Clicca qui per scaricare la slide da flickr.

Che cosa ne pensi? Ti sembra utile?
Related Posts with Thumbnails